SOS Voyager – celle bioneurali

Data stellare 95777.69
Abbiamo ricevuto un segnale di soccorso dalla nave USS Voyager. Sembra che abbia subito un’avaria e necessiti di aiuto per sostituire alcune celle bioneurali, di cui hanno esaurito le scorte. Presteremo soccorso al capitano Janeway, assemblando delle nuove celle per teletrasportarle a bordo della Voyager, direttamente in sala macchine.

Costruzione della cella bioneurale

Non siamo affatto impreparati ad affrontare un’emergenza del genere, dal momento che la nostra nave appartiene alla classe intrepid, proprio come la Voyager. I nostri ingegneri si mettono subito al lavoro per costruire una nuova cella bioneurale.

Recupero del materiale

Per andare immediatamente in soccorso della Voyager, abbiamo recuperato tutto il materiale a disposizione per costruire la struttura della cella. I nostri ingegneri si sono ingegnati con il materiale a disposizione, ma abbiamo fiducia delle loro capacità.

Costruzione della struttura

Aggiunta dei connettori

Prove di misura

Il nostro primo ufficiale Cristina fa le prove di misura della sacca, confrontandole con la struttura, così da definire con precisione la posizione degli agganci.

Fissaggio

Carlo fissa gli agganci della struttura metallica con precisione certosina.

Inserimento

Lucio, con mano ferma, inserisce delicatamente la sacca nella struttura.

Energia!

La cella bioneurale è pronta per il teletrasporto. Buona fortuna, Voyager!

L’equipaggio festeggia

Vittoria!

La giuria dello STIC ha scelto la nostra cella tra le migliori tre presentate in gara.
Complimenti anche ai colleghi della Space Craft Dionisio e della U.M.T. Plathinum.

Siamo in classifica!

Galleria di altri dettagli

Questa missione fa parte delle campagne di flotta STIC.